PERIARTRITE-BLOCCO-SPALLA

La Periartrite

La Periartrite, o Artrosi della spalla, è una malattia infiammatoria degenerativa. La forma più comune è la Periartrite scapolo-omerale, cioè quella che interessa l’articolazione che congiunge l’omero (l’osso del braccio) con l’incavo della scapola e che contribuisce a creare l’articolazione della spalla vera e propria.

Anche se viene chiamata comunemente “reumatismo della spalla”, la Periartrite è più propriamente una forma di artrosi, cioè di degenerazione delle componenti ossee, cartilaginee e tendinee che compongono una delle articolazioni più usate nel nostro corpo.
Il termine raggruppa infatti disturbi che possono avere un’origine anatomica molto diversa tra loro e che possono diventare davvero invalidanti quando vengono coinvolte anche le borse sierose, i rivestimenti esterni dell’articolazione il cui compito è produrre il liquido lubrificante che consente al sistema di funzionare.

Se questi tessuti si infiammano, producono un eccesso di siero lubrificante e un conseguente versamento, che si manifesta all’esterno con un rigonfiamento dell’articolazione che appare calda, rossa e dolorante.

Sintomi della Periartrite

Il dolore da periartrite aumenta col movimento e cresce con l’utilizzo del braccio.

La posizione peggiore è quella col braccio sopra la testa: il dolore si irradia lungo tutto l’arto superiore, in particolare sulla faccia esterna. Si manifesta però anche di notte, per via della compressione dovuta alla posizione e per i movimenti involontari durante il sonno. Non è raro che chi ne soffre si svegli all’improvviso per un dolore lancinante alla spalla.

In alcuni casi il braccio può apparire completamente paralizzato, ma il danno non è affatto a carico dei nervi, bensì proprio dell’articolazione. La periartrite può essere molto dolorosa e colpisce maggiormente dopo i 40 anni, con un picco dopo i 55 anni.