La fisiokinesiterapia è un trattamento finalizzato al recupero delle funzionalità di un arto o di un’articolazione in seguito a un trauma o a una lesione.

Cos’è la Fisiokinesiterapia

La fisiokinesiterapia si occupa della prevenzione, della cura e della rieducazione motoria dei pazienti affetti da patologie o disfunzioni congenite o acquisite in ambito muscoloscheletrico, neurologico e viscerale attraverso molteplici interventi terapeutici, quali: terapia fisica, terapia manuale/manipolativa, massoterapia, terapia posturale e altro.
Le terapie di fisiokinesi possono essere adottate in tutti gli stati dolorosi, sia acuti che cronici, che interessano il sistema muscolo-scheletrico nella sua totalità, siano essi derivanti da eventi traumatici, da interventi chirurgici oppure da posture scorrette o movimenti errati.

Quando ricorrere alla Fisiokinesiterapia

    Le terapie di fisiokinesi possono essere adottate in casi di:
  • Patologie Ortopediche: scoliosi, lussazioni, artrosi, lesioni muscolari e tendinee, fratture e altro.
  • Patologie Reumatologiche: sponditi anchilosanti, artriti reumatoidi.
  • Patologie Cardio Vascolari: malattie coronariche.
  • Patologie Respiratorie: indebolimento dei muscoli toracici causato da immobilizzazione prolungata.
  • Patologie Neurologiche: paralisi celebrali infantili, sclerosi multipla, patologie neuro-muscolari, ictus, e altre patologie neurologiche che danneggiano la capacità di movimento.

I principi di base

La Fisiokinesiterapia si basa sulla stimolazione del sistema nervoso e muscolare e per questo viene eseguita in due fasi: la terapia del movimento con la ginnastica in forma passiva o attiva, e il massaggio, chiamato massoterapia.

La terapia del movimento

La terapia del movimento consiste in esercizi di ginnastica in forma passiva, cioè impostata e guidata dal terapista, o attiva. In quest’ultimo caso, viene eseguita senza aiuto del terapista a corpo libero o con attrezzi.  Il lavoro fisico eseguito permette ai muscoli di riprendere la forza e l’elasticità che un trauma ha compromesso.
È importante sapere che i risultati di ripresa della normale funzionalità dell’arto si hanno solo se la terapia viene seguita in modo scrupoloso, vale a dire se gli esercizi di movimento vengono ripetuti secondo la frequenza e la durata prescritte.

La fase del massaggio

La massoterapia deve essere adeguatamente eseguita da un terapista specializzato. Il massaggio parte dalla periferia del corpo per andare verso il cuore e viene eseguito in diverse fasi: frizione, pressione, impastamento, vibrazione e percussione.
Questo tipo di trattamento stimola le terminazioni nervose con benefici alla circolazione sanguigna, al tono dei muscoli e lenisce i dolori.

Il Piano Terapeutico

Il terapista, dopo un’attenta e approfondita valutazione del paziente, formula un piano terapeutico progressivo e costante elaborato sulle esigenze di ciascun paziente per ristabilire pienamente la funzionalità della zona interessata.